Click to Hide Advanced Floating Content
I cosiddetti sovranisti –  quelli italiani in particolare – fanno del cibo e dei prodotti tipici elementi di propaganda nazionalista: lo spiega bene Wolf Bukowski nel suo La Santa Crociata del Porco. Uno sciovinismo pantagruelico in cui prosciutti e formaggi, pietanze e bevande costituiscono le geografie di piccole o grandi patrie, di identità da difendere […]

Abbonati a Jacobin Italia per continuare a leggere